Comunicazione non verbale

linguaggio del corpo

Comunicazione non verbale

Come intuibile, la comunicazione non verbale comprende ogni informazione inviata da un soggetto senza l’utilizzo del verbo. Se ormai è appurato che tramite degli impulsi inviati dal cervello rettiliano, il corpo, anche involontariamente, esprime emozioni e sentimenti, è anche vero che  certi meccanismi neurofisiologici presenti in ogni essere umano, sono configurati differentemente in base alla cultura di appartenenza.

In ogni caso i sono delle “linee guida” a cui attenersi per analizzare la comunicazione non verbale di ogni persona.L’intero corpo continua ad emettere segnali indipendentemente dalla nostra volontà che andremo ad analizzare a seguire.

Per quanto abili nel nascondere le proprie emozioni ed intenzioni, un attento osservatore scruterà sempre le reazione parzialmente celate.

Assieme andremo a vedere quali sono quei segnali non verbali che, se abilmente riconosciuti, ti consentiranno di leggere letteralmente le persone.

Prima però facciamo un po’ di chiarezza su come viene suddivisa la comunicazione non verbale:

  • sistema paralinguistico: sistema vocale non verbale, quindi toni, intensità della voce, pause.
  • sistema cinesico: movimenti del volto e del corpo.
  • prossemica: gestione dello spazio circostante, aspetto molto importante.
  • aptica: forme di contatto fisico.

Ogni sistema, se approfondito, può essere uno strumento molto utile sia per comprendere meglio i nostri interlocutori, sia nell’osservazione del nostro stesso comportamento e quindi la nostra comunicazione.

In ogni ambito della quotidianità, dal lavoro alle relazioni con amici, parenti, partner e famigliari saper comunicare gioca un ruolo fondamentale.

Le tue probabilità di successo saranno in buona parte dettate dalle tue capacità di saper comunicare.

Continua a seguirci, ora che abbiamo fatto luce sui punti chiave di analisi, andremo a vedere tecniche ed esempi pratici.

Stay Tuned!

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: